8 MARZO

Giornata internazionale delle donne.

Il rispetto della vita e la pari dignità di ogni creatura sono beni al cuore della fede cristiana che ci invita ad abbattere i muri che discriminano, escludono, emarginano le donne. Come comunità cristiane rivolgiamo un appello alle istituzioni scolastiche ed educative, alle agenzie culturali e pubblicitarie, agli organi di stampa perché anch’esse promuovano un’immagine della donna rispettosa della sua identità, della sua dignità e dei suoi diritti individuali. Ma soprattutto le comunità cristiane in Italia sentono urgente la necessità di impegnarsi in prima persona per un’azione educativa e pastorale profonda e rinnovata che, da un lato, aiuti la parte maschile dell’umanità a liberarsi dalla spinta a commettere violenza sulle donne e, dall’altro, sostenga la dignità della donna, i suoi diritti e il suo ruolo nel privato delle relazioni sentimentali e di famiglia, nell’ambito della comunità cristiana, così come nei luoghi di lavoro e più in generale nella società» (Dall’Appello ecumenico alle Chiese cristiane sottoscritto al Senato il 9 marzo 2015 da cattolici, protestanti e ortodossi).

Una riflessione biblica: la storia di Rut (Lidia Maggi).